Verifiche Periodiche della Sicurezza del’impianto elettrico CEI 64-8

Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua

La norma CEI 64-8 prevede la verifica biennale (2 anni) dei seguenti luoghi:

• posti di lavoro o luoghi in cui esistano rischi di degrado, di incendio o di esplosione;
• posti di lavoro o luoghi in cui coesistano impianti di alta e di bassa tensione;
• luoghi ai quali abbia accesso il pubblico;
• cantieri;
• locali medici.

Le verifiche prevedono, per quanto applicabili, le seguenti prove:
a) continuità dei conduttori;
b) resistenza di isolamento dell’impianto elettrico;
c) protezione mediante sistemi SELV e PELV o mediante separazione elettrica;
d) resistenza dei pavimenti e delle pareti;
e) protezione mediante interruzione automatica dell’alimentazione:
1) la misura dell’impedenza dell’anello di guasto
2) Misura della resistenza di terra
f) protezione addizionale;
g) prova di polarità;
h) prova dell’ordine delle fasi;
i) prove di funzionamento;
j) caduta di tensione.

Per quanto riguarda i "locali medici", nei locali appartenti al gruppo 1 e 2 della Tabella B1,
le verifiche seguenti sono da aggiungersi alle precedenti:

k) prova funzionale dei dispositivi di controllo dell’isolamento: sei mesi;
l) controllo, mediante esame a vista, delle tarature dei dispositivi di protezione regolabili: un anno;
m) misura della resistenza del collegamento equipotenziale supplementare: due anni;
n) prova funzionale dell’alimentazione dei servizi di sicurezza con motori a combustione:
• prova a vuoto: un mese;
• prova a carico per almeno 30 min: quattro mesi;
o) prova funzionale dell’alimentazione dei servizi di sicurezza a batteria secondo le istruzioni
del costruttore: sei mesi;
p) prova dell’intervento, con Idn, degli interruttori differenziali: un anno.